bann blunet gen17 728 90

CHI E' ROBERTO GENTILE

rgentile-bn.jpg

L'EDITORIALE DI...

      bann_eminds160-124.gif



T.O. DEL MESE

BOTTA & RISPOSTA

IPSE DIXIT

eric georgesclub med logoFiammingo di origine, al Club da quando si chiamava ancora Mèditerranèe, Eric Georges è da meno di un anno managing director per l’Italia e il Sud Europa di Club Med. “Trent’anni fa ho iniziato come G.O. tennis, ovvero dal basso, al pari di molti colleghi: perché al Club è ancora possibile entrare come G.O. e finire in un ruolo manageriale. Quello attuale è uno dei migliori momenti per esserci dentro: Fosun International Ltd. (holding di partecipazioni con sede a Shanghai e guidata dal miliardario Guo Guangchang, che dal 2015 controlla il Club - ndr) ha confermato l’intero management, sposato la nostra filosofia e non ha cambiato di una virgola la strategia. Le parole d’ordine sono, e restano, life style e haut de gamme. Siamo nati in Europa e la nostra sede sarà sempre a Parigi, ma andiamo dove ci sono opportunità e monitoriamo il mondo. La Cina, certo, dove apriremo 5 villaggi, uno dei quali in montagna (il secondo, ne abbiamo già uno a Yabuli), perché vogliamo insegnare a sciare ai cinesi! Al contrario dei tempi del Mèditerranèe, oggi la gestione delle strutture si divide tra villaggi di proprietà, in leasing o contratti di management: in tal modo è più facile e veloce aprire nuovi resort. Anche in Italia, dove siamo fiduciosi di riuscire finalmente, nell’estate 2018, a inaugurare quel gioiello di Cefalù, destinato a essere il primo resort cinque Tridenti d’Europa. Tutti i nuovi villaggi Club Med hanno queste caratteristiche: almeno 4 Tridenti, minimo 600 letti (quindi almeno 300 camere), apertura estesa estate e inverno (come a Pragelato, dove siamo operativi 9 mesi all’anno). Come li venderemo? In Italia, soprattutto grazie alle agenzie partner, pur mantenendo la vendita diretta, canale che il mercato stesso ci richiede. Se gioco ancora a tennis? Certo, ma meno di quanto vorrei, sono sempre in giro...”.