bann datagest17 gen19 728 90

CHI E' ROBERTO GENTILE

rgentile-bn.jpg

L'EDITORIALE DI...

      bann m e partners dic2018 160 124



T.O. DEL MESE

BOTTA & RISPOSTA

IPSE DIXIT

arkus network logoL’avevamo scritto che la vicenda più ingarbugliata del momento è quella che vede Arkus Network contro Viaggi di Atlantide, con Neos a fare da spettatore interessato; dopo la versione del t.o. bresciano guidato da Pierre Radici ecco la replica datata 4 giugno 2019 del gruppo capitolino, rappresentato dal CFO di Arkus Network Srl Salvatore Tuttolomondo, dall’a.d. di Partours SpA Roberto Bergamo e dal vicepresidente di Partours Umberto Solimeno: qui la puntuale cronaca de l’agenzia di viaggi. Tra debiti milionari e minaccia di adire le vie legali, ovviamente non finisce qui.

 

viaggi di atlantideSe c’è una storia sempre più ingarbugliata, è quella  che vede protagonisti il (probabilmente non più) acquisito tour operator bresciano Viaggi di Atlantide e il (quasi sicuramente non più) acquirente Arkus Network di Roma. Qui leggete chi sia Arkus Network; qui leggete l’origine della querelle, Palermo Calcio compreso; qui leggete la situazione brillantemente descritta da Andrea Lovelock de l’agenzia di viaggi. Situazione aggiornata a oggi 27 maggio 2019, ma sicuramente passibile di sviluppi, perché le storie ingarbugliate non finiscono facilmente.

 

arkus loghi comboLa palma del gruppo turistico più dinamico del momento spetta senza dubbio ad ARKUS Network Srl di Roma: da visitare il sito, dove campeggia l’ambiziosa vision: “ARKUS è un Gruppo Polifunzionale costituito da investitori istituzionali, imprenditori e società del terziario avanzato, accomunati da identità valori e caratterizzati da una visione olistica del fare impresa, che offre il proprio know-how per il raggiungimento degli obiettivi di business, anche in processi di ristrutturazione e turnaround aziendali”. È l’olistico che suona un po’ emblematico. Di ARKUS abbiamo già scritto (vedasi l’intervista a Sandro Saccoccio, che però nel frattempo è passato dalla direzione commerciale di Best Tours e Metamondo a quella del nuovo acquisto Amandatour, al quale è seguito pure l’ultimo, Viaggi di Atlantide. E con Travel Partners fanno cinque. L’obbiettivo dichiarato è lo sbarco in Borsa e la scalata al podio del tour operating italiano (i primi due posti sono occupati da Alpitour e Uvet, diciamo svariate centinaia di milioni di euro di fatturato più su). Chi volesse approfondire nomi e tappe della scalata legga qui il dettagliatissimo articolo del direttore de l’agenzia di viaggi Roberta Rianna. Chi invece fosse più interessato al gossip, si limiti a questo pezzo del 12.4.19 di Repubblica, edizione di Palermo, dedicato alle mire calcistiche del presidente del CdA Walter Tuttolomondo, fratello di Salvatore. Chi sia Salvatore Tuttolomondo, nel prossimo ton-loghetto.gif.

 

zanonCi sono voluti quasi quarant’anni (il Serena e il Majestic di Montesilvano, i due hotel che diedero vita al primo business turistico della famiglia Maresca, vennero acquistati all’inizio degli anni ‘80) per decidere di rischiare sui charter. “Per la prima volta abbiamo messo a catalogo pacchetti soggiorno con volo e transfer” dichiara soddisfatto il direttore commerciale Massimo Zanon “Mettiamo a disposizione circa 150 posti volo a settimana con Alitalia da Milano per Cagliari, Catania, Bari e Lamezia Terme, oltre a un contingente sul Verona-Cagliari”. Per un operatore “presente in Sardegna, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Calabria e Piemonte con Villaggi Turistici e Hotel 4 stelle, oltre che in Puglia con due Hotel 5 stelle di cui uno con SPA” come recita l’home-page del sito è una decisione strategica: sia perché non è più il tempo della Fiat 500 caricata di bambini e canotti giù per l’Autostrada del Sole, sia perché la concorrenza i charter li compra, eccome, a cominciare dalla Valtur targata Nicolaus.

 

columbus loghi combinatiCosa pensi l’autore di questa newsletter della seconda vita di tour operator da risuscitare è scritto qui. La maggiore perplessità non è rilanciare un marchio mai uscito di scena (vedi i casi Valtur per Nicolaus oppure Settemari per Uvet, o ancora Swan Tour per Alpitour), ma recuperarne uno che sul mercato non c’è più da anni. Stavolta non parliamo del troppo spesso citato Viaggi del Ventaglio, ma di una sua partecipata, ovvero Columbus, storico t.o. fondato a Genova nel remoto 1956 e coinvolto nel drammatico fallimento del 2010. A prendersene cura è ora il padovano Ivano Zilio, iperattivo presidente di Primarete Network che però si è sempre occupato di reti e di agenzie. É un marchio doc e pulito perché è l’unico del Gruppo Ventaglio che non ha mai lasciato a terra pax e ha onorato tutti i debiti” affermano convinti a Padova. Pronta la replica di Bruno Colombo, che riporto testualmente: “Contesto totalmente la dichiarazione di Primarete, il Gruppo Ventaglio non ha mai lasciato passeggeri a terra! Mai, neanche nei momenti più difficili”. Vabbè, passeggeri a parte, Ivano Zilio merita fiducia, come tutti gli imprenditori, ma terremo sotto controllo il sito di Columbus Vacanze (ora si chiama così). E i suoi passeggeri.